È fragile

Muoversi, cercare, interrogare, vivere, danzare, dialogare, mostrare e osservare, per scoprire e resistere.


Un allestimento che intreccia coreuticamente forme espressive diverse, tra soundart, paesaggi audiovisivi e letture fra prosa e poesia, per raccontare, prendere coscienza della fragilità. Fragilità umana, ma anche del pianeta, con la sua natura che diventa paesaggio e palcoscenico della vita. Muoversi, cercare, interrogare, vivere, danzare, dialogare, mostrare e osservare, per scoprire e resistere.

movimenti Cristina Failla, Mariella Sto – selezione testi e reading Francesca Spurio

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: