Antropocene

La plastica componente invasiva della nostra quotidianità; materiale innovativo capace di rivoluzionare la produzione industriale, diventato elemento contaminante incorporato negli strati naturali.


Antropocene – tecnica mista su tela – Mixed Media on Canvas, 2019

L’era dell’uomo, appunto: Antropocene, nasce come progetto nel 1999 con le omonime audiovideografie che mostrano materiali plastici, incorporati e sedimentati nella terra, materiali protagonisti anche dell’installazione del 2016 in cui il pubblico è invitato a gettare buste di plastica sparpagliate in una stanza, in un pozzo sospeso e aperto, da cui ricadono rientrando inevitabilmente in circolo. Oggi il progetto prosegue con cinque dipinti in bianco e nero, quasi fotografie, istantanee del nostro tempo, dove non c’è l’uomo, ma solo il suo passaggio con la tela e la materia incorporata che si degraderà lentamente,

Plastic is an invasive component of our everyday life; from innovative material capable of revolutionizing industrial production, it has become a contaminating element incorporated in the natural layers, in the landscape, in the seas. This is the sad era of man, precisely: Anthropocene, the title of the project born in 1999 by exploiting Videoart and Soundart that show the plastic materials, incorporated and sedimented in the earth, materials that are also protagonists of the 2016 installation in which the public is invited to throw plastic bags scattered in a room, inside a suspended and open well, which inevitably fall into the environment. Today the project continues with five black and white paintings, almost photographs, snapshots of our time, where there is no man, but only what he is leaving.

2019

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: